Disastro Draghi, spuntano i numeri della gestione: consegna alla Meloni un debito oltre le aspettative

Ma quanto è stato bravo Draghi?” dicono sempre.
Ebbene, il governo Draghi ha consegnato al nuovo governo un deficit Pil al 5,1% per il 2022 e un 3,4% per il 2023. Deficit Pil mezzo punto al di sotto della stima del Documento di economia e finanza di aprile, circa 10 miliardi per prorogare le misure del governo Draghi. E si tratta sostanzialmente della restituzione delle maggiori entrate tributarie gonfiate dal gettito Iva calcolato su basi imponibili gonfiate dall’inflazione. Quindi per il 2023 c’è già una lista della spesa che arriva a 40 miliardi e si fa presto ad arrivare a non meno di tre punti di Pil che potrebbe portare il rapporto deficit Pil tra il sei e il 7%. Ci sono però le regole del patto di stabilità che il nostro governo di fatto sta rispettando e ha già promesso di voler rispettare con l’ultima nota del documento di accompagnamento al Documento di economia e finanza. È stato questo il motivo per cui nel 2022 il tanto amato governo Draghi ha lottato per non fare alcun ulteriore scostamento di bilancio vero.
Nel 2023 il sentiero tracciato ed è lo stesso. E la clausola di salvaguardia attivata ci risparmia solo per il momento, la procedura cosiddetta di infrazione. Se si riuscisse a…

You May Also Like

Leave a Reply